Sbiancamento dentale

La bellezza di un sorriso vivace e brillante

Lo sbiancamento dentale rientra nei trattamenti di odontoiatria estetica e ti aiuta a restituire brillantezza e bellezza al tuo sorriso. Il trattamento è totalmente indolore e non compromette l’integrità dei denti e dei tessuti.

Lo sbiancamento dentale è una delle pratiche estetiche più diffuse, prevede trattamenti in studio, anche con possibilità di trattamenti domiciliari con materiali forniti dal medico odontoiatra. Le diverse metodologie di trattamento sono accomunate dall’impiego di un gel composto da perossido di idrogeno (una particolare concentrazione d’acqua ossigenata).

Restituisci al tuo sorriso il bianco naturale

Talvolta la scarsa igiene orale, l’assunzione di coloranti contenuti in cibi e bevande, il fumo, possono compromettere il bianco naturale dei tuoi denti.

Può capitare, inoltre, che siano presenti macchie dovute a cambiamenti del nostro apparato dentale. Con l’età, infatti, si può verificare un cambiamento nel rapporto tra lo spessore di smalto e dentina, e portare al diffuso fenomeno dei denti gialli.

Tra le altre cause della perdita del bianco naturale dei denti per fenomeni interni, possono esserci l’assunzione di determinate tipologie di farmaci, denti devitalizzati.

Lo sbiancamento dentale nei centri Odontomedica

Durante la prima visita valutiamo lo stato di salute della tua bocca e verifichiamo se ci sono le possibilità di procedere con il trattamento di sbiancamento dentale.

La prima fase prevede l’applicazione di una guaina protettiva gengivale. In seguito procediamo con l’applicazione del gel sbiancante sulle superfici dentali e, infine, esponiamo quest’ultima a raggi laser o lampada a LED per l’attivazione del materiale sbiancante.

Se desideri potenziare il processo di sbiancamento e prolungare la durata del trattamento puoi scegliere di proseguire la terapia anche a casa, utilizzando il kit con materiale fornito dal tuo medico odontoiatra.

Durata del trattamento

La durata del risultato nel tempo dipende dalle abitudini alimentari e dallo stile di vita, caffè e nicotina possono compromettere l’esito del trattamento.